Nuova Officina Bolognese

La mostra Nuova Officina Bolognese si tiene alla Galleria d’Arte Moderna di Bologna dal 14 dicembre 1991 al 19 gennaio 1992.
I promotori dell’evento sono Pier Giovanni Castagnoli, direttore della GAM e Mauro Felicori, animatore del Progetto giovani del Comune di Bologna.
Il comitato ordinatore è formato da Adriano Baccilieri, Roberto Daolio, Walter Guadagnini e Dario Trento.
Gli artisti sono Philippa Helen Amstrong, Francesco Bernardi, Luca Caccioni, Walter Cascio, Cuoghi e Corsello, Elisabeth Hölzl, Igort, Gabriele Lamberti, Andrea Manetti, Michele Mariano, Eva Marisaldi, Flavio Marziano, Alessandro Pessoli, Andrea Renzini, Toni Romanelli, Maria Grazia Toderi.
Il progetto del catalogo è di Massimo Osti. Le fotografie di Daniela Facchinato con la collaborazione di Marco Lambertini, Gianni Gosdan e Francesco Guidoboni.
Il catalogo contiene testi di Pier Giovanni Castagnoli, Mauro Felicori, Brunella Torresin, Adriano Baccilieri, Roberto Daolio, Walter Guadagnini, Dario Trento.
Al catalogo è allegato un cd con composizioni di alcuni musicisti di ricerca della scena bolognese nei primi anni ’90, scelti da Lucio Dalla che li presenta con il testo “la città incosciente”. Sono Paolo Aralla, Marco Bertoni – Enrico Serotti, P.A.P.A. Quartet, Giorgio Magnanensi, Teatro Reon, Alberto Caprioli, Florivaldo Menezes, Cavalla Cavalla, Nicola Evangelisti.

Annunci